Seleziona la porzione di testo da chiarire
Step 1 - N° 22

Chakra - Cosa sono i Chakra? (1 parte)

Pagina 1 su 6 

Oggi ci occuperemo di comprendere cosa sono i Chakra. 
I chakra sono punti d’incontro dei nervi, che rendono una precisa zona del corpo fisico più sensibile alle energie. Si tratta di punti particolarmente capaci di trattenere l’energia e sfruttarla poi per propri interessi. Abbiamo innumerevoli chakra sparsi per tutto il corpo, ma i più importanti in assoluto sono 8. Attraverso la pratica della meditazione, si possono riempire i propri chakra di energia che proviene dall’esterno, ovvero la prana, proprio come il nostro corpo si nutre di fattori esterni, ovvero il cibo. Il nostro organismo non è capace di crearsi da solo tutte le sostanze di cui ha bisogno, ma dobbiamo invece introdurle mangiando, quindi nutrendoci ogni giorno di alimenti provenienti dall’esterno che ci permettono di cibare il nostro interno. Anche i nostri chakra non riescono a creare il loro nutrimento da soli, infatti hanno bisogno di assimilare energia esterna per potersi sviluppare; per farlo hanno bisogno della Meditazione, in quanto è il mezzo per assorbire prana dai chakra. I chakra, che sono contenitori energetici, si allargano e si espandono quando l’energia è presente, mentre si rimpiccioliscono e si atrofizzano quando questa è assente. I chakra non possono scomparire, proprio come un corpo fisico denutrito non sparisce; i nostri chakra risultano quindi secchi, troppo magri, perché dispongono di scarsa energia, ovvero solo quella modica che riescono a racimolare dai nostri respiri incoscienti; ciononostante rimangono lì, non svaniscono. Dal momento in cui si inizia a meditare, i chakra prendono il via a sfamarsi della sostanza di cui hanno bisogno, che è l’energia pranica. Essa permette loro di tornare attivi e funzionanti. Non è un paragone futile dire che i chakra sono proprio come le nostre parti del corpo che se non utilizziamo per molto tempo si atrofizzano, ma se vengono allenate come tutto il resto del corpo, quelle ritornano a muoversi senza alcun problema; certo, a meno che non siano rotte, ma i chakra non si rompono perché sono fatti di energia e si possono riattivare, o meglio ricomporre in qualunque momento grazie alle giuste accuratezze. 

I centri energetici possono essere sfruttati come recipienti dove lasciamo depositata l’energia, sinché non vogliamo utilizzarla per qualcosa che più ci aggrada. Il corpo e la nostra Coscienza prenderanno parte di questa energia e se ne nutriranno per stare meglio, per proteggersi e per aumentare la loro salute, cosa che, se i chakra fossero vuoti, non sarebbe possibile fare; perciò nel momento del bisogno il corpo si ammalerebbe e la Coscienza si indebolirebbe drasticamente. Se invece i chakra sono perennemente pieni, corpo e Coscienza si potranno nutrire di energia e nel momento di bisogno, beh, non sarà affatto un problema, tant’è che non subirai alcun danno. I chakra quindi hanno come funzione quella di contenere l’energia, ma anche di utilizzarla in un certo modo affinché tutta la nostra vita ne raccolga i frutti. Sebbene ora, che sei agli inizi, potresti non comprendere tutto ciò, ti renderai conto con l’esperienza che ogni chakra è più indicato per una precisa azione e quindi evento per la tua vita. La tua quotidianità infatti non è creata solo da azioni che si possono riassumere in lavoro e casa, ma c’è un insieme di sensazioni fisiche ed emotive che compongono la tua giornata. Infatti, durante il giorno provi sentimenti, pensi ai problemi e al come puoi risolverli, ti senti stanco e avresti bisogno di più energia, e solo con queste tre azioni io ti ho appena elencato 3 chakra differenti che, se caricati a dovere, te le faciliterebbero di gran lunga; in questo caso mi sto riferendo al Cuore, al Mente e al Chi. Sebbene non te ne renda conto, i tuoi chakra influenzano moltissimo la tua vita, e non lo fanno di scelta propria, ma funzionano proprio come ogni organo e muscolo del tuo corpo: se le tue braccia sono forti, influenzano la tua vita perché puoi svolgere azioni che molti altri non possono fare da soli perché hanno bisogno di un aiuto, ad esempio chiedendo aiuto ad un collega, vicino, amico; quindi non sono autonomi. Se le tue braccia sono molto deboli, come es. le braccia di un anziano, questo influenza parecchio la tua vita perché devi continuamente dipendere dall’aiuto di altre persone per svolgere qualunque azione. Se non avessi nemmeno la capacità di muoverle, sarebbe ancora più difficile vivere la propria vita serenamente. 

Pagina 2 su 6

Il punto è che quando si tratta di sentimenti, pensieri ed energia fisica, gli altri possono fare ben poco per te. Dato che sei abituato a vivere con dei chakra vuoti è normale che tu non afferri subito il significato del cambiamento che avverrebbe nella tua vita se tu li riempissi di energia, e soprattutto se li utilizzassi per tuo interesse. I chakra sono dei recipienti, ciò significa che contengono l’energia e questa rimane lì pronta ad essere utilizzata; sei tu, poi, a dover decidere come, quando e se utilizzarla. Sei consapevole che ogni organo del corpo umano funziona per una precisa ragione, sai che ci sono organi che servono per respirare, altri per digerire il cibo che hai mangiato, per trasformarlo in sostanze che ti servono, addirittura esistono gli organi per riprodursi; i chakra sono molto simili in quanto esistono quelli per la salute del corpo, quelli per aiutare la digestione e la pulizia del corpo, addirittura quelli sessuali. Ogni chakra, proprio come per gli organi, ha una funzione precisa. Nonostante ogni organo si occupi di una determinata azione, allo stesso tempo aiuta e rinforza gli altri. Infatti ogni organo del corpo funziona come singolo ingranaggio che svolge il suo lavoro, ma ognuno di essi compie un movimento che permette anche agli altri di funzionare meglio. In altre parole ognuno funziona per sé, ma allo stesso tempo si aiutano a vicenda comportandosi da ingranaggi della stessa macchina. Anche tutti i chakra lavorano insieme per assicurare la salute completa del corpo umano, proprio come fanno gli organi. Quindi, se esistono gli organi per determinate funzioni, non bisogna stranirsi nel sapere che anche i chakra svolgono le stesse azioni; essi sono come degli organi energetici e se funzionano male tutto il corpo energetico ne risente. Il nostro corpo fisico contiene tantissime parti del corpo e non solo organi ma anche muscoli, vene, ossa, e tanto altro. Esso contiene tantissime parti fisiche ben distinte e il nostro corpo energetico pure, anche se hanno forme e dimensioni diverse; non c’è da stupirsi. 

Le persone non scelgono la meditazione perché hanno tempo da perdere e non sanno come impiegarlo, ma perché hanno un vuoto dentro che non sanno come riempire. Molte persone sanno che qualcosa nella loro vita non va, sanno di essere sole anche avendo una famiglia, amici e colleghi che frequentano abitualmente; si sentono separate dal mondo e si sentono in preda ad una sensazione angosciante che non riescono a soffocare perché ogni notte gli torna alla mente. Ciononostante non comprendono cosa esattamente non funzioni nella loro vita, non conoscendo il significato e le conseguenze che provoca la carenza di energia. Il motivo per il quale tante persone decidono di provare la meditazione è quello di sentirsi piene dentro, ma per farlo devono riempire il loro petto di un sentimento che le faccia sentire al posto giusto, dentro il mondo, nate al momento giusto nel posto giusto. In poche parole hanno bisogno di quel nutrimento che per troppo tempo è stato assente nel loro chakra del Cuore. Meditando nel chakra del Cuore inizieranno ben presto a sentire qualcosa di diverso nella propria vita: non si verificherà un evento improvviso e devastante, ma sarà quello strano sentimento che le farà rendere conto che la vita che vedevano non era proprio quella che è, ma la stavano guardando con una vista annebbiata. Con un sentimento più positivo, grazie alla pienezza che si starà creando nel chakra del Cuore, potranno vedere la propria vita non più catastrofica come sembrava prima, ma anzi, risolvibile. Poco a poco, si renderanno conto che quei problemi non avrebbero dovuto sopraffarli così tanto, perché staranno iniziando a sentirsi pieni dentro. Anche i problemi non li provocheranno più dolore e non li influenzeranno più come accadeva prima. 

Pagina 3 su 6

La stessa cosa succederà a te. Grazie alla meditazione inizierai a riflettere sul fatto che i problemi – che prima ti sembravano impossibili da risolvere – invece andrebbero affrontati con più ottimismo, positività, perché proverai maggiore coraggio. Così verrai accompagnato costantemente da uno stato mentale più forte che ti permetterà di superare i tuoi ostacoli. Con l’ottimismo e la buona volontà che il chakra del Cuore inizierà a dare – conditi da parecchia motivazione –  ti sentirai di voler affrontare i problemi senza farti più sottomettere da loro, e qui si connette il chakra della Mente. Infatti, tu puoi essere ottimista quanto vuoi, ma hai bisogno che i problemi si risolvano davvero altrimenti il tuo buon umore non durerà per sempre. Ecco dove agisce il chakra della Mente. 

Se caricato di energia pranica, il chakra della Mente permette alla tua testa di ragionare, di estraniarsi da tutti quei pensieri negativi che volevano farti credere di essere sommerso dai problemi e che non ci fosse alcuna via di scampo: ti fa comprendere che c’è sempre una soluzione. Il chakra della Mente – attraverso la meditazione – si attiverà per farti comprendere come ragionare in maniera giusta, perché non tutti sono capaci di farlo nel modo migliore, e come giudicarli? Nessuno ci ha mai insegnato come ragionare, noi ragioniamo come crediamo che gli altri facciano, imitando le persone che ci stanno accanto; il più delle volte le persone intorno a noi ragionano con un sottofondo di pessimismo, così noi finiamo per imitarle e fare altrettanto. Perché ogni problema deve risultare irrisolvibile, deve sembrare la fine del mondo, deve farci credere che la via di scampo sarebbe quella di porre fine alla nostra vita? “Ehi, calmati… non è così grave.” ti dirà il tuo chakra della Mente. “C’è una soluzione… si risolverà… dammi solo del tempo.” Il chakra della Mente servirà proprio per trovare la soluzione ad ogni tuo problema, perché ogni singolo evento ha una soluzione, ma per riuscire a trovarla il tuo chakra necessita prima di tutto del silenzio, quindi ti chiederà di non pensare affinché riesca a trovare la soluzione più giusta che fa per te. 

È come avere una doppia mente. Tu sei abituato ad averne solo una e piena di pensieri, quindi a ragionare e cercare soluzioni in mezzo al totale caos; il chakra della Mente è come una mente più profonda che si crea man mano dentro di te, diventando sempre più grande e intelligente quanto più mediterai su quel chakra. In questo modo cercherà per te le soluzioni proprio mentre non ti disperi, così che quando le avrà trovate te le farà fiorire in superficie per farti conoscere la soluzione. Non è facile comprenderlo, dato che si tratta sempre di te, ma è qualcosa che non hai mai o quasi mai utilizzato sino ad oggi con coscienza. Infatti quando hai un problema, l’unica abitudine che conosci è quella di disperarti per cercare una soluzione; il chakra della Mente ti chiederà di non disperare perché tu possa stare in silenzio e lui possa lavorare per te. Così sì che troverà la soluzione! Il chakra della Mente è come una parte più profonda della tua mente che ragiona senza che tu la possa sentire, proprio perché vuole trovare la soluzione ai tuoi problemi senza farti disperare. Quindi ti chiede: “Non pensare, lasciami il tempo di comprendere quale sia la soluzione, ci penso io!” e tu non dovrai pensare, perché tenendo il non pensiero gli permetterai di ragionare nel silenzio trovando così la soluzione, piuttosto che ragionare nel trambusto, impedendogli di trovarla a causa del chiasso che produci tu stesso dentro di te. All’improvviso, quando meno te lo aspetti, ecco che dirai “Caspita, ma se facessi questa cosa? Se mi comportassi in questa maniera? In effetti così il problema si risolverebbe!” e questo accadrà grazie al tuo chakra della Mente, perché avrà trovato per te la soluzione migliore che, senza l’utilizzo del chakra, non avresti mai afferrato. Qualunque problema è risolvibile se permetti a te stesso di trovare la soluzione. Permettendoti di sentire, anziché solo pensare, riuscirai a trovare la soluzione per i problemi che credevi fossero irrisolvibili. Ci vuole tempo e tu devi darglielo. Puoi fidarti del chakra della tua Mente, perché non ti abbandonerebbe mai. Ma non può lavorare senza energia, difatti hai bisogno di meditare, perché senza energia il chakra della Mente non potrà attivarsi. Sino ad oggi è sempre stato dormiente, perché si attiva solo meditando; quindi è normale non comprendere le sue capacità: perché non le hai ancora mai testate. 

Pagina 4 su 6

Il chakra della Mente dunque lavorerà per trovare ogni soluzione che faccia al caso tuo, ma ha bisogno che anche il chakra del Cuore faccia il suo dovere, ovvero che non ti demotivi ma ti faccia sentire positivo e ottimista (può farlo solo meditandoci sopra), perché solo così ti fiderai del chakra della Mente; se tu fossi pessimista non ti fideresti mai di esso e crederesti che per trovare una soluzione dovresti scervellarti, soffrire, piangere, farti male, come hai sempre fatto, come se questo potesse cambiare le cose. Il desiderio di trovare una soluzione ti fa rodere dentro e ti mette fretta, ma con questa fretta hai constatato che sino ad oggi quei problemi non si sono ancora risolti, quindi lascia la possibilità al tuo chakra della Mente di trovare la soluzione per te, specie per quegli eventi così tristi e strazianti che non ti fanno chiudere occhio… Fidati di lui. Ecco a cosa serve il chakra del Cuore: a darti quella fiducia che non avresti mai compreso prima. Può riuscirci, se ci mediti sopra. Per farlo, il chakra della Mente vuole affrontare migliaia di dati alla velocità della luce e comprendere quale sia la soluzione giusta, più veloce e più semplice tra tutte quelle che riesce a trovare, quindi è come se scartasse per te le possibilità che farebbero perdere tempo, quelle che alla fin dei conti non ti porterebbe proprio alla realizzazione del tuo obiettivo, e tutte quelle che in poche parole non sarebbero la scelta migliore; per trovare infine quella che è davvero la più giusta per il tuo problema. 

Sino ad oggi hai compreso come si vive senza i chakra attivi, perché i tuoi sono dormienti da tutta la vita, non avendoci mai meditato sopra. Quindi non sai cosa si prova ad avere un chakra del Cuore veramente carico. È come avere un Motivatore professionista dentro di te, che ogni volta che ti senti giù o ti stai per arrendere ti urla dentro, con un sentimento così forte e assordante, che nella tua testa pensi subito: “Che cavolo stavo facendo? Rimbocchiamoci le maniche, qui c’è bisogno di azione!”. Il chakra del Cuore è soltanto tuo, e ti conosce meglio di chiunque altro, quindi non esiste Motivatore al mondo che possa competere con il chakra del Cuore ben caricato, in quanto le motivazioni che troverà per te non le troverebbe nessun altro: sono giuste e precise, che solo con te funzionano. Quindi il chakra della Mente, se caricato, troverà per te le soluzioni ai tuoi problemi, ma c’è bisogno del chakra del Cuore altrettanto carico, perché ti dia la grinta per non arrenderti e la fiducia per affidarti alle decisioni del chakra Mente. 

Non sempre però il chakra della Mente può lavorare bene da solo, perché tante volte ha bisogno dell’aiuto della Corona. Questo chakra è davvero molto importante, specie quando si tratta di problemi più difficili da affrontare. La Corona va oltre i pensieri e le soluzioni che sono dentro la mente, andando a cercare tra le informazioni di altre dimensioni e direttamente nel sapere universale, per scoprire quale potrebbe essere una buona soluzione per risolvere il tuo problema; in questo caso, la Corona trasforma per un attimo il chakra della Mente in un traduttore, utilizzandolo per comunicare direttamente con te. Il chakra Corona possiede una vibrazione molto alta e senza il chakra della Mente che funge da traduttore, per te risulterebbe difficilissimo capire i suoi piani, perché è troppo “evoluto” e poco “materiale” per riuscire a comunicarci perfettamente. Il chakra della Corona è come un’antenna che, se saputa utilizzare, procede per acchiappare e assorbire informazioni utili per te, da dimensioni molto più alte che da solo non potresti raggiungere. In altre parole è un’antenna altissima che ti permette di toccare vibrazioni che fisicamente non potresti mai raggiungere. È difficile comprendere la Corona, forse è il chakra più complesso fra tutti! Proprio perché è come se fosse una capacità “fuori dal mondo”, in quanto non si ferma su questa dimensione ma riesce a toccare pure le altre. La Corona ci appartiene di natura, ma siamo talmente abituati a non utilizzarla, che ci sembra quasi estranea. Questo perché non l’hai mai utilizzata, dato che non ci hai meditato e non hai praticato le tecniche per imparare ad usarla. Quindi è normale che tutto questo ti sembri strano, perché difatti non l’hai mai sperimentato in prima persona. Ma ora hai la possibilità di imparare a farlo. 

Pagina 5 su 6

La Corona sceglie la soluzione giusta per te ancor prima che tu la conosca, poi attraverso il chakra della Mente, ti farà venire l’idea in mente per risolvere il problema. La Corona è direttamente connessa con le dimensioni più elevate, che con termini antichi verrebbe definita una connessione con il Divino, o con Dio. Essa ti farà credere di averti rivelato già la risposta, ma in realtà ti avrà dato una soluzione perché tu agisca in un certo modo, così da trovarti in una precisa situazione, che ti farà incontrare determinate persone o vicende, che ti faranno giungere alla giusta soluzione per il tuo problema. Ricapitolando, qualora il chakra della Mente non riesca a trovare una soluzione fattibile e realizzabile immediatamente, chiede aiuto al chakra della Corona che crea uno scenario nella tua vita grazie all’aiuto dell’Universo, affinché ti ritrovi in una situazione che ti permetta di trovare la soluzione in un momento che non ti saresti aspettato. Questo perché non tutti i problemi possono essere risolti nell’immediato e attraverso la tua unica azione, perché certe volte per riuscire a superare alcuni ostacoli bisogna saperli sviare attraverso altri mezzi. Se davanti a te ci fosse un tronco di legno, il chakra della Mente ti direbbe “Saltalo, così lo superi e vai avanti”, ma se davanti a te ci fosse un muro, il chakra della Mente non basterebbe per farti risolvere il problema, per cui servirebbe qualcos’altro che possiede una conoscenza maggiore e dalle vedute più ampie: la Corona. A quel punto essa cercherà per te la soluzione per affrontare quell’ostacolo. Improvvisamente qualcuno del palazzo accanto aprirà la porta e ti dirà “Quel muro non si può oltrepassare, ma puoi passare di qua, attraversare il corridoio del palazzo e uscire dalla porta secondaria; ti ritroverai dall’altra parte della via!” in questo modo avrai superato il muro che ti impediva di andare avanti. Ecco come funziona il chakra della Corona: si attiva per trovare delle soluzioni più elevate per te, che da solo non avresti mai potuto raggiungere, perché ti saresti fermato per sempre davanti a quel muro senza mai pensare che avresti potuto superarlo girandoci intorno. 

Quindi la Corona interviene quando quel tuo problema non rientra nelle capacità della Mente, facendo sì di trovare la soluzione attraverso vie esterne. Tutto questo potrebbe accadere grazie a qualcuno che dirà una precisa frase in tua presenza, o dopo che avrai osservato le azioni di qualcun altro, dopo aver conosciuto chi possa aiutarti per risolvere quel problema, e via discorrendo. In poche parole il Mente cerca la soluzione interna, e se non la trova, si attiva la Corona per cercare o addirittura creare la soluzione intorno a te, attraverso la sua stretta connessione all’Universo che le permette di farlo. Ora capisci perché comprendere Dio non è così semplice, nonostante tutti i componenti del nostro corpo ci permetterebbero di farlo, essendo di natura connessi a Lui. Senza la meditazione sui chakra non è possibile capire e usare i nostri chakra, né tantomeno comprendere l’Universo. Poiché la Corona non può dirti direttamente di andare in un preciso luogo e svolgere una determinata azione – per di più in un contesto che apparentemente non c’entra niente con la tua richiesta – perché non riusciresti affatto a comprenderla. Quindi per riuscire a trovare la soluzione al tuo problema deve comunicare con te attraverso il chakra della Mente, che fungerà da traduttore. Dato che l’idea non è del chakra della Mente ma della Corona, nemmeno il chakra della Mente potrebbe sapere quale sia la giusta maniera, ma perché si fida della Corona collaborerà per darti un’apparente risposta che ti spingerà a compiere un’azione, che ti farà ritrovare in un contesto, dove giungerai alla soluzione del tuo problema. La Corona è troppo alta e non è possibile afferrare subito le sue intenzioni anzi, ci impiegherai molti anni per comprendere i suoi piani fino in fondo, ma una cosa è certa: se glielo permetti meditandoci sopra, il Cuore ti aiuterà a fidarti di lei. Se non hai mai sentito parlare di chakra, tutto questo potrebbe essere per te una grande novità, ma praticando quotidianamente la meditazione conoscerai il vero valore di ogni singolo punto di forza. Saranno le chiavi della tua serenità. 

Pagina 6 su 6

Ecco perché i chakra vanno nutriti: affinché possano collaborare al meglio fra di loro per garantirti di raggiungere gli obiettivi a cui desideri arrivare. Se anche solo uno di questi chakra nominati fosse carente di energia perché non ci mediti abbastanza, è chiaro che l’arrivo della soluzione al problema tarderebbe, sempre ammettendo che prima o poi arrivi, non avendo appunto meditato sui chakra per permettergli di agire. È questa la ragione per cui, sino ad oggi, i tuoi chakra non hanno mai collaborato per garantirti tutti i successi descritti, quindi ti sei sempre chiesto dove sbagliavi. Il chakra del Cuore è molto importante perché ti darà la possibilità di fidarti, mentre se non ti fidassi dell’elevatezza dei chakra alti e credessi di dover fare tutto da solo senza il loro aiuto, allora tutto il processo andrà a fallire e ci starai male, come sempre. Sai già come funziona quindi, per una volta, fidati. Poi fidati ancora, e ancora una volta, sin quando non avrai imparato che dovrai fidarti sempre del tuo Cuore; se mediti! 

A questo punto possiamo approfondire i restanti chakra di cui non abbiamo ancora parlato. Ho deciso di suddividere questa lezione in due parti, perché la comprensione dei chakra non è affatto semplice e sarebbe stata una lettura troppo colma per oggi. Quindi puoi decidere se sfruttare questa pausa per meditare e o riflettere sulla lezione di oggi, prima di passare alla seconda parte dei Chakra, oppure se proseguire con la lettura. Troverai il seguito di questa lezione nel prossimo articolo. Il mio consiglio è di meditare, perché ti aiuterà a comprendere meglio tutto ciò che seguirà. Prima di andare, ricorda di lasciare un commento su questa lezione per farci sapere se ti è piaciuta e servita. 

Fine pagina 6 su 6. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.

1645 commenti
  • simo78 - 09:40 01/02/23

    Avevo gia sentito parlare dei chakra ma non avevo avuto loccasione di approfondire l'argomento. Sempre interessanti questi documenti

  • leti - 23:00 31/01/23

    Che bello, ora ho capito esattamente cosa sono i chakra. Sto meditando su di essi giornalmente da unpo di tempo, ma non avevo capito esattamente a cosa servissero. È fantastico ! In effetti vedo già diversi cambiamenti nella mia vita, come dice l’articolo non è che sia successo qualcosa di particolare… ma è come se tutto ciò che prima era gravissimo ora è meno grave. Mi preoccupo meno, mi sento molto più sicura di me e sopratutto ho capito che tutto ha una soluzione. Spesso durante la giornata mi ritrovo a pensare “devo meditarci su”. Faccio ancora fatica a sentire i chakra con le mani… ma sono certa che avendo capito cosa sono riuscirò a sentirli….

  • apis - 11:12 31/01/23

    In questo articolo ho appreso che i chakra sono organi sottili che hanno bisogno di essere nutriti proprio come il corpo fisico per funzionare e svolgere i loro compiti. Ho imparato a conoscere tre importanti chakra e la loro capacità di lavorare insieme e risolvere i problemi: il chakra del cuore - il motivatore, il chakra della mente - il risolutore di problemi, il chakra della corona - l'antenna transdimensionale.

  • saundwave - 12:18 30/01/23

    grazie per questo approfondimento su l'argomento chakra, in effetti più vado avanti con gli step e più sono le nozioni dettagliate riguardo tutti gli argomenti, questo in particolare è molto interessate, questa è la base per quello che possiamo leggere o visualizzare nel nostro corpo, per vivere al meglio questa dimensione, grazie ancora per questo approfondimento, sarà d'aiuto per la prossima meditazione, Grazie.

  • pendragon - 14:42 27/01/23

    E' davvero interessantissimo e affascinante capire davvero come funzionano i Chakra, e spiegato con semplicità. In questo articolo si è analizzato come compartecipano a vicenda i tre più alti, Cuore, Mente e Corona, e ho capito varie cose utilissime. Infatti non basta solamente uno di questi che funziona bene per far sì che tutti funzionino allo stesso livello. Dipendono tutti dalla corretta funzionalità dell'altro. La fiducia del Cuore porta ad una migliore tranquillità per il Mente a risolvere i problemi, che poi porterà una migliore comprensione della Corona da parte di esso. Molto molto affascinante, come detto!

  • elisabettazara - 19:13 26/01/23

    Un articolo davvero interessante, ora vedo i chakra come delle entità consapevoli che se debitamente nutrite possono essere delle affettuose collaboratrici per la vita, tutto questo mi rende molto grata alla vita e anche a chi collabora per diffondere questa consapevolezza, grazie!

    • elisabettazara - 16:46 28/01/23

      Mi rendo conto che non basta leggere solo una volta questi articoli per incamerare i contenuti, oggi mi è sembrato di leggere un articolo completamente nuovo, soprattutto nel tratto in cui parla dell'attenta collaborazione tra il chakra del cuore e quello della mente, mi è sembrato come di aver avuto sempre queste parti del corpo, come fossero un piede o un orecchio, e di averle sempre ignorate e quindi mai usate privandomi di un'esperienza di vita molto più appagante....

  • Roby - 18:07 26/01/23

    Io dato che medito da un po' ho imparato a conoscere il funzionamento dei chakra e i loro benefici.da quando medito non ho sofferto più di emicranie, dopo un po'di mesi si è guarito un dolore forte sopra l'occhio,un problema ai piedi.avevo anche un problema alla schiena,che non è guarito del tutto,ma non devo andare più a fare terapie e il dolore non è più come prima.nonostante le difficoltà giornaliere le riesco ad affrontare con più positività.da quando ho letto la prima volta che se smetti di meditare i chakra si atrofizzano non ho mai smesso neanche per un giorno.

  • myzzylove Medaglia per aver completato lo Step 1 - 09:36 25/01/23

    Rileggendo questo articolo mi è sempre più chiaro che tutti i chakra sono ugualmente importanti, che bisogna caricarli tutti, che si aiutano tra di loro. Ho capito meglio che con il non pensiero permettiamo al chakra della mente di pensare nel modo migliore, senza il caos di mille pensieri, così da riuscire a trovare la giusta soluzione per noi. Quando per la soluzione ad un nostro problema non basta il chakra della mente, si attiva il chakra della corona che attinge al sapere dell’universo che è infinitamente più grande del nostro in quanto contiene il nostro sapere, quello di tutti i terrestri, le conoscenze di tutti i pianeti, delle galassie. Grazie a questa connessione la corona trova la risposta al nostro problema. A questo punto per riuscire a comunicarcelo usa il chakra della mente per decodificare il “messaggio “ e se anche il chakra della mente non capisse perché per esempio andare in un posto poiché si fida della corona anche grazie al chakra del cuore ci porterà in quel posto a quella ora ecc. li capiterà qualcosa che ci permetterà di trovare la soluzione al nostro problema. Ogni articolo che leggo è sempre più chiarificatore e mi fa pensare tutte le volte perché a scuola non ci insegnano tutto questo? Se ACD potesse essere una scuola dove i genitori portano i loro figli Gaia si evolverebbe tantissimo e noi vivremmo in un mondo migliore. Io, questo pensiero lo metto come intento affinché possa realizzarsi! Grazie Angel e grazie ACD siete fantastici 😘❤️

  • filippo81 - 08:44 25/01/23

    Articolo chiarissimo, come al solito. Più si va avanti, più viene voglia di sapere e soprattutto praticare. Grazie e complimenti per il vostro straordinario lavoro

  • graziano.g - 00:53 25/01/23

    Una sintesi approssimata: il chakra del Cuore è legato alla facoltà volitiva, alla determinazione, all'intento; il chakra della Mente controlla le facoltà intellettuali; il chakra della Corona è aperto alle facoltà sovrasensibili ed è all'origine, ad es. degli eventi sincronici. Agiscono in modo coordinato e la loro funzionalità è rafforzata mediante la meditazione.

  • lorenara - 00:19 25/01/23

    Si è vero confermo anche io: praticando meditazione quotidianamente sono tanti i miglioramenti e in ogni aspetto della vita. Le nostre reazioni ai problemi e alle avversità cambiano, acquisiamo più tranquillità, pacatezza, centratura, si reagisce in modo più sereno e distaccato da ansie o paranoie. Più lucidità mentale, il vedere le cose da altre prospettive e una diminuzione di reazioni automatiche. Si ha più energia e si perde meno tempo in procrastinazione e apatia. Si è più positivi, più gioiosi e si reagisce meglio a ogni problema che si presenta, dandogli l importanza corretta e non ingigantendolo più di ciò che realmente è, anzi, diventa quasi divertente anche perché prendi consapevolezza di come il Low agisce o cerca di agire contro di te.

  • essence99_🪷 - 19:18 24/01/23

    Questo articolo mi ha dato una spinta in più per continuare con il mio percorso spirituale. Non immaginavo che i Chakra svolgessero così tante funzioni. Ora desidero saperne di più 😊

  • sssnoop Medaglia per aver completato lo Step 1 - 18:50 24/01/23

    La corona é il chackra, a mio avviso, più misterioso e incredibile. Facendo caso a certi miei eventi di vita vissuta, mi rendo conto come sia stato guidato da qualcosa che avrei chiamato il caso, o la fortuna. Ora forse posso dire di essere stato condotto da qualcosa di più alto della mia ragione. L'esempio più preciso che posso fare si sta delineando nella mia consapevolezza proprio in questi giorni: tempo avevo bisogno di riempire un vuoto che non comprendevo e mi faceva stare male, poi sono andato a casa di un amico che non vedevo da molto, con lui ho conosciuto una ragazza, con lei ho cominciato a passare del tempo e ora, dopo anni da quando ho visto quel mio amico, lei prima ha iniziato l'accademia e poi mi ha portato qui in ACD, spronandomi ad impegnarmi nel percorso. Penso che tutto questo sia stato guidato dalla Corona che ha ascoltato la mia domanda e che la Mente non riusciva a risolvere.

  • The_Niccio - 14:47 23/01/23

    Rileggere questi documenti fa sempre bene. Avevo sorvolato sull'importanza della "fisicità" dei chakra, che sono presenti nel nostro corpo e anche a come diverse azioni prendono energia da diversi chakra. Non ricordavo come l'energia viene spartita tra coscienza corpo e chakra è una cosa fondamentale. È bello che i chakra si sostengano a vicenda permettendo la creazione di un equilibrio nel corpo. Capisco questa sensazione di vuoto e adesso comprendo anche molte altre cose. Non ricordavo questo approfondimento sul chakra della mente! È davvero interessante ed importante. Adesso che ci penso è vero, quando cerco qualcosa con la mente seppur cedo a "fare come fanno tutti" dentro di me c'è questa sensazione che dice "fai silenzio e lascia che la soluzione arrivi". L'importanza della fiducia che crea il chakra del cuore anche di questo mi ero dimenticato. Un vero motivatore interiore. Mi ero dimenticato anche dell'importanza del corona! Rileggere questo documento è stato come uno schiaffo che mi ha fatto riprendere i sensi. Grazie Angel questa lezione è sempre utile, ogni volta che si rilegge si apprende qualcosa di più

  • marypersempre - 13:50 23/01/23

    Una bella esperienza, sento i chakra collegati tra loro, però, qualcuno lo sento meno degli altri, a volta non riesco a concentrarmi al 100%, piano piano sto migliorando! Grazie di cuore!!!