Seleziona la porzione di testo da chiarire
Step 1 - N° 27

I Sogni - Cosa sono i Sogni (1 parte)

Pagina 1 su 2

Se nominiamo la parola Sogni, partiamo subito con il presupposto che non si tratti di un argomento serio e interessante, perché abbiamo associato ai sogni gli unici significati di fantasia. Siccome tutti sogniamo, tutte le notti o quasi, sottovalutiamo questo genere di esperienza perché abituati ad averla da sempre. È vero che la maggior parte dei sogni sono “soltanto sogni”; ma non tutti loro sono composti da sola fantasia. Ci sono sogni che rivelano informazioni molto più importanti di quanto si pensi, sia della nostra personalità, che del nostro futuro, come del nostro passato. Alcuni sogni non sono soltanto sogni, perché per quanto possano sembrare assurdi sono veri e propri ricordi di esperienze che abbiamo realmente vissuto, ma consciamente non le ricordiamo, così riaffiorano la notte mentre dormiamo. Altri generi di sogni ci permettono di vivere esperienze extrasensoriali, come ad esempio comunicare con persone che non ci sono più; altri ancora ci permettono di vedere il futuro, anche in modo molto dettagliato. 

Esistono diversi tipi di sogni, a partire dal più famoso sogno Lucido sino a giungere al sogno Premonitore. I sogni ci permettono di notare ciò che coscientemente non riconosciamo subito. Non si tratta solo di sogni fantasiosi, ma anche di una parte di informazioni che, fra un sogno e l’altro, ci vengono rivelate. Tante volte pensiamo che i sogni non abbiano nessun significato, o che al massimo possano avere un’interpretazione psicologica del soggetto che sta sognando. In verità i sogni possono nascondere molto di più. Ti sarà capitato di sicuro, più di una volta nella vita, di fare un sogno in apparenza fantasioso, ma che ti ha lasciato una bruttissima sensazione anche dopo il risveglio. Le scene vissute nel sogno potevano essere anche impensabili, tant’erano lontane dalla realtà, eppure quando ti sei svegliato – e per diverse ore successive – sei rimasto scosso da quel sogno. In apparenza poteva sembrare un sogno normalissimo, eppure ti ha lasciato scosso e disturbato addirittura per i giorni successivi. Perché un banalissimo sogno dovrebbe provocarti questi effetti così negativi? Anche ipotizzando che fosse stato un incubo, dal momento in cui ti sei svegliato sapevi che era tutto finito; quindi perché ti ha lasciato di pessimo umore anche dopo il risveglio? Quello non era soltanto un sogno. Naturalmente lo scenario che hai visto potrebbe essere stato quasi del tutto fantasioso, eppure all’interno di quel sogno c’era qualcosa di reale, che ti ha lasciato quella sensazione fastidiosa anche dopo il risveglio, proprio perché quello non era soltanto un sogno. 

Certe volte poi, i nostri incubi vengono provocati da presenze negative che riescono ad influenzare il nostro sonno tanto da disturbarlo. In apparenza tutto è calmo intorno a noi, perché il Low ci impedisce di vedere ciò che di energetico ci circonda; eppure loro riescono a vederci, perché non hanno il problema del Low. Di conseguenza, le entità riescono a vederci e influenzarci negativamente, mentre noi subiamo perché non riusciamo a vederle, quindi non ci poniamo il problema di difenderci da loro. Ed è qui che sbagliamo. Solo perché non vediamo qualcosa non significa che questa non esista, e peggio ancora, non significa che anche lei non riesca a vederci. Tutti noi purtroppo siamo lo zimbello delle entità, perché loro vedono noi, ma noi non vediamo loro, e addirittura neanche crediamo nella loro esistenza! Così facendo, loro hanno la libertà assoluta di influenzarci negativamente e di giocare sulle nostre vite, senza che facciamo nulla per opporci. 

Quando dormiamo siamo molto vulnerabili, tant’è che il nostro sonno può essere facilmente influenzato da energie esterne che ci colpiscono. Allo stesso tempo però siamo anche più percettivi. Non solo le entità negative sono capaci di influenzarci, ma anche altri tipi di energie che possono avere scopi positivi o negativi. Capita molto spesso che le entità cerchino di comunicare con noi attraverso i sogni, perché è una via molto più semplice, per loro, rispetto alla comunicazione verbale da svegli per come ce l’aspettiamo noi. Infatti, ci immaginiamo che se un’entità volesse comunicare, dovrebbe apparire davanti ai nostri occhi e dirci per filo e per segno ciò che intende rivelarci. 

Pagina 2 su 2

Ma la realtà è molto più complessa, perché esiste il Low che cerca di bloccare tutto questo. Quindi le entità non riescono a comunicare con tanta facilità, e talvolta ci provano attraverso i sogni. Perciò, qualche volta, i nostri sogni non sono soltanto sogni, perché al loro interno possiamo trovare comunicazioni reali. Ma le entità non sono le uniche che provano a comunicare con noi durante il sonno. Anche il nostro inconscio cerca di comunicare, seppure sembri così scontato e ovvio. In verità non dovremmo sottovalutarlo poi così tanto, poiché tante volte prova a farci comprendere ciò che noi, durante il giorno, non vediamo o non vogliamo vedere. Alcune volte la nostra mente vuole comunicarci qualcosa che non riusciamo a capire da svegli. Il nostro inconscio non è soltanto un recipiente di ricordi e informazioni, ma è molto più profondo e intelligente, tanto che cerca di comunicare con noi per farci capire che cosa c’è che non va. Non c’è da stupirsi se certe volte i sogni ci rivelano ciò che sta accadendo, proprio in quei giorni, intorno a noi. Da svegli potremmo non aver compreso la situazione in cui ci troviamo, ma i sogni potrebbero rivelarcelo. È come se il nostro inconscio vede e registra, anche ciò che noi non capiamo istantaneamente; dopodiché, durante i sogni, prova a comunicarcelo. Ma spetta a noi comprendere quei messaggi dettati dall’inconscio, perché non sempre sono così facili da intuire! Tante volte i nostri sogni preannunciano un cambiamento molto forte nella nostra vita, che dopo pochi giorni si avvera realmente. Certe volte si tratta di messaggi dal nostro inconscio che vuole comunicarci ciò che ha avvertito, attraverso i segnali che durante il giorno noi non abbiamo compreso: ma lui sì e cerca di comunicarcelo. Altre volte, invece, si tratta proprio di Sogni Premonitori, perché non c’era alcun dato che potesse avvertirci di quell’improvviso cambiamento, eppure lo abbiamo sognato e, dopo poco tempo, si è avverato con grande precisione. I sogni Premonitori non sono così rari, o meglio ci sono persone che li vivono molto più frequentemente di altri, al punto da compiere anche più di un sogno premonitore a settimana. C’è chi compie sogni premonitori quasi tutti i giorni. 

Poi ci sono i sogni Lucidi, ovvero quei sogni in cui ti rendi conto di stare sognando, al punto che puoi decidere di fare qualunque cosa: per esempio puoi decidere di volare, oppure di respirare sott’acqua, perché ti sei reso conto di essere dentro un sogno e sei consapevole che sia tutto finto, illusorio, perciò giochi nel sogno perché sai che non ti può accadere nulla di male. Non è straordinario? Eppure, ben pochi si rendono conto che i sogni lucidi possono diventare molto più interessanti, se saputi utilizzare. Alcune persone hanno compreso che il sogno è una vera e propria dimensione, che si può sfruttare come trampolino da lancio per infilarsi in altre dimensioni più interessanti. Per esempio si può utilizzare il sogno lucido per riuscire a compiere un vero e proprio Viaggio Astrale. A questo punto ti rendi conto che i sogni non sono soltanto sogni, ma possono diventare porte per altre dimensioni, se impariamo ad utilizzarli. Questa non è che una breve introduzione al mondo dei sogni, perché essi sono una vera e propria dimensione che si può sfruttare per compiere gesti reali. Basti solo pensare che attraverso il sogno puoi riuscire a comunicare con un’altra persona, anche molto distante da te fisicamente, ed entrambi al risveglio ricorderete di aver compiuto lo stesso identico sogno. Questa non è forse una comunicazione telepatica? 

Successivamente approfondiremo l’argomento Sogni e ti assicuro che sarà molto più affascinante del previsto. 

Fine pagina 2 su 2. Se hai gradito l’articolo, commenta qui sotto descrivendo le tue sensazioni durante la lettura o la pratica della tecnica proposta.

1312 commenti
  • gabrielemaio - 17:21 01/02/23

    Ho letto tante cose sui sogni, mi sono documentato e ho praticato l'onironautica per circa due anni ma ad un certo punto mi sono accorto che non comprendevo quello che succedeva. Qualcosa m isfuggiva inevitabilmente. Era davvero frustrante. Ma descrivere i sogni così, con semplicità mi ha fatto capire il senso di un approccio più prudente ai sogni, più possibilista. Il fatto stesso che possono avere varie nature legati ai ricordi ad eventi di vita vissuta, a esperienze extracorporee, a premonizioni o a contatti con entità disincarnate chiarisce la natura enigmatica dei sogni stessi. Da quando conosco ACD e medito sistematicamente ho notato un cambiamento importante, niente più incubi indescrivibili ma adesso sogno situazioni allegoriche e simboliche. Non li capisco ovvio ma almeno posso tirare il fiato perchè era davvero tanto tanto pesante subire tanti orrori di cui non conoscevo la sorgente. Adesso vado a dormire sereno, quasi curioso. Vi sono sinceramente grato. E non riesco nemmeno a descrivere che tutto si sta delineando. Non so in cosa o come ma .. finalmente grazie.

    • gabrielemaio - 12:16 02/02/23

      E poi mi verrebbe anche un'altra domanda: ma alla fine il sonno cosa è? Qual'è la sua vera intrinseca natura? Dormiamo tantissime volte nella nostra vita, sognamo altrettante eppure non sappiamo NULLA di tutto questo. Ci sarebbero da fare mille considerazioni sul dormire. Di sicuro più studio e più mi informo e più mi rendo conto di non sapere nulla. Come quando cerco una parola sul vocabolario e perdendomi a leggerne altre capisco di essere profondamente ignorante.

  • Iside - 09:16 01/02/23

    Argomento molto interessante ma purtroppo è da anni ormai che quando mi sveglio non ricordo nemmeno mezzo sogno 😣 è abbastanza sconfitte come perchè mi manca il mondo onirico. Spero che arrivi il giorno in cui ritornerò a ricordarli così da comprendere appieno quanto spiegato.

  • graziano.g - 22:26 31/01/23

    L'argomento dei sogni, attraente e misterioso, diventa importante quando lo si considera seriamente. E' molto utile scrivere i sogni appena ci si sveglia, e rileggere ogni tanto questi scritti; può diventare una forma di indagine verso le parti più profonde della psiche. Alcuni sogni che ho sperimentato negli anni passati sono ancora vividi, per la carica emotiva ad essi legata o per eventi accaduti in seguito (nella realtà fisica e cosciente) e correlati ai sogni. È pure vero che un certo tipo di sogni apre la porta alle esperienze fuori dal corpo (O.B.E.).

  • apis - 17:48 31/01/23

    Cosa ho imparato in questo articolo: I sogni non sono solo fantasia. Possono essere veri e propri tentativi di comunicazione da parte di altri esseri o del nostro subconscio. Possono essere sogni premonitori o di veglia. I sogni possono anche servire da trampolino di lancio verso altre dimensioni. Nota bene: nel sonno siamo molto vulnerabili e impressionabili.

  • Giuseppe - 21:38 30/01/23

    Il sogno è al contrario di quello che possiamo pensare una realta' di notevole valore infatti esso è una porta che ci puo' condurre oltre lo stato psicologico ad uno stato piu' elevato,coe' a previsioni,a colloquiare con eeseri che non vediamo nello stato di veglias e a metterci in contatto con altre dimensioni.

  • elisabettazara - 09:13 30/01/23

    È davvero interessante sapere che esistono così tante tipologie di sogno, io pensavo che esistessero solo sogni dettati dal nostro inconscio (che credo ricordi anche vite passate, credo...) e che io se mi ricordo di farlo mentre dormo posso rendere lucidi...ma mi rendo conto che era una visione molto piccola rispetto alla realtà dei fatti. Ad una prima lettura trovo difficile riuscire a distinguere se un sogno è per esempio dettato dall'inconscio o è un riferimento ad una vita passata, ma credo che andando avanti nel percorso imparerò a distinguerli.

  • essence99_🪷 - 19:51 27/01/23

    Questo argomento mi ha sempre molto incuriosita. Tra le varie tipologie di sogni presenti nell’articolo, mi è capitato qualche volta di fare il sogno lucido. È stato interessante apprendere che le entità possono comunicare con noi attraverso i sogni e che si può comunicare con le persone telepaticamente.

  • marypersempre - 09:17 26/01/23

    sogno tutte le notti, la mattina seguente rammento frammenti di sogno, peccato che subito dopo non ricordo neanche più tali frammenti!

  • stewild86 - 15:58 24/01/23

    Molto interessante l’argomento sogni. Ero già capitato diverse volte su questo step ma proprio oggi durante il ripasso dei primi step fondamentali ci ricapito sopra…proprio oggi che mi è capitato di fare un sogno lucido , tanto reale che ho sentito persino la sensazione fisica (di essere accoltellato)….sono le 15:54 e me lo ricordo ancora tutto per filo e per segno , persino i volti dei personaggi e i particolari del luogo e degli oggetti. Diverse volte invece mi è capitato di essere “attaccato” in sogno , sogni lucidi che diventano assurdi tanto che mi sveglio di colpo e mi ritrovo in paralisi notturna piuttosto che con quella sensazione di malessere sul chakra colpito , sensazione di apatia e di essere appena stato “visitato da un ospite indesiderato”… In qualche occasione invece al contrario , la sensazione armoniosa e felice che mi riempiva il cuore , quella scia di amore e benevolenza dentro lasciata probabilmente da un’entità positiva ( ??? ) La dimensione dei sogni è tanto affascinante quanto da non sottovalutare l’importanza di comprenderla e governarla. Un abbraccio Ste

  • numa - 13:22 21/01/23

    Io non ricordo spesso i miei sogni, ma quando ne faccio sono davvero strani! Sono spesso di tre tipi e sono sempre triste, mi fanno stare male spesso. Un tipo è quando ritorno a scuola o in un ambiente scolastico con persone che non amo sia del mio passato che mio presente. Ci sono i peggiori insegnanti che ho avuto nella mia vita e ricomincio quell'orrenda routine scolastica dove tutti ni trattano da scemo e devo fare dei compiti per un'insegnante che mi umilia sempre davanti a tutti. Un altro tipo è a sfondo sessuale e dove ho rapporto con gente che non mi piace e sto malissimo mentre ciò accade. Un altro invece è dove sogno il mio lupo che mi ha lasciato giusto un anno fa e sogno che è molto debole e malato e sto malissimo bel vederlo così. Comunque sia non mi piace sognare, mi sveglio sempre triste e stanco.

  • Alessio - 15:23 18/01/23

    Vorrei approfondire questo argomento perché ad esempio, un paio di giorni fa, ho fatto un sogno strano ma bello quanto inspiegabile. Mi è rimasto lucidamente in testa fino ad oggi e continuo a chiedermene il significato. Credo che se non significasse realmente qualcosa l'avrei dimenticato, non so se sbaglio.

  • Arya🌻 Medaglia per aver completato lo Step 1 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 1 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 4 Medaglia per aver completato il libro Prendiamo Coscienza degli ALIENI - Vol. 5 - 13:37 17/01/23

    Quanto può esser affascinante questo argomento ! Ho fatto nell'arco della mia vita tantissimi sogni particolari, molti li ho appuntati perché al risveglio a volte mi lasciavano una sensazione di malessere ed ansia , altre invece mi lasciavano mille domande tant'è che sembrava assurdo che avessi sognato quelle determinate cose. Uno in particolare, mi è tornato in mente recentemente ed è un sogno di quasi 7/8 anni fa che nemmeno ricordavo più, che però vedendo ciò che abbiamo vissuto negli ultimi anni e ciò che stiamo continuando ad affrontare mi lascia tantissime domande. Altre volte al risveglio non ricordo assolutamente nulla e penso di non aver sognato niente, questo mi capita per periodi più o meno lunghi, dopodiché ricomincio a rendermi conto dei sogni che faccio. Purtroppo a volte capita che al risveglio non li ricordo assolutamente, poi durante la giornata mi tornano a mente dei frammenti e ricordo qualcosa, ed onestamente è una sensazione davvero fastidiosa. È sicuramente un argomento interessantissimo al quale ci si deve aprire , considerando quante cose si possono imparare da essi !

  • Giuseppe - 22:56 16/01/23

    Ho sempre ritenuto il sogno come un qualcosa che va ben oltre la funzione rigenerativa del corpo,ma come la porta più semplice per poter accedere a dimensioni diverse da quella materiale. A partire dall'inconscio ed oltre.

  • maria.kekko - 17:37 14/01/23

    Beh io sogno e anche il metodo di comunicazione dei angeli che ogni tanto mi mandano qualche messaggio e vorrei riuscire a capire il loro messaggio senza dover cercare su internet

  • andreius - 14:09 11/01/23

    Mi è successo alcune volte che facessi sogni che mi facessero stare male per un pò di tempo dopo il risveglio, anche per alcune ore. Alcuni erano abbastanza semplici ma facevo o mi capitavano cose da orrore, altri erano spaventosi ed'estremamente complicati e non riuscivo mai a dargli qualche spiegazione. Però mi succede comunque molto raramente di ricordare dei sogni, per farlo devono essere legati a delle sensazioni veramente molto intense, quasi da farmi svegliare. Devo dire che ricordarmi i sogni mi da energia (in positivo o negativo), mentre di solito non ricordarli la mattina mi fa partire più rilassato e tranquillo (se dormo per più di 7 ore si intende).

    • andreius - 14:13 11/01/23

      di sogni estremamente positivi me ne ricordo solo uno: ero immerso in un giardino alberato verde con un cielo completamente bianco